martedì 31 luglio 2018

lunedì 23 luglio 2018

Articolo GDV 29/6/2018




venerdì 25 maggio 2018

mercoledì 23 maggio 2018

Chiusa con il botto a Riccione la stagione 2017/18. Tanti i fiorettisti e gli spadisti del Circolo


Chiusura col botto per il Circolo della Spada di Vicenza. La società berica torna dai Campionati Italiani under 14 di Riccione con il settimo posto di Paolo Appicelli nei Maschietti fioretto, il quinto di Arianna Crivellaro nelle Allieve fioretto e soprattutto col titolo nazionale conquistato da Tommaso Bianchini nei Maschietti fioretto. Vediamo meglio i risultati. Nella categoria Maschietti fioretto hanno tirato Tommaso Bianchini, Paolo Appicelli, Edoardo Pasquino, Edoardo Vignato ed Ettore Marchesin. Nella categoria Allieve il risultatone è opera di Arianna Crivellaro che dopo due stagioni non a livello è tornata ad imporsi e l’ha fatto nel migliore dei modi, prendendosi un prezioso quinto posto. La sua compagna di sala Bianca Bicchi si è invece piazzata 39^.
Impressionanti i loro doppi turni di girone, su 60 assalti ne perdono solo 8! Una partenza bruciante di tutti gli atleti bianco-rossi che prosegue anche nelle d
irette, dove assalto dopo assalto arrivano tutti nei 64. Qui Ettore ed i due Edoardo si fermano, Marchesin 57°, Vignato 50° e Pasquino 36°, mentre Paolo e Tommaso
proseguono fino a conquistare, Paolo, il settimo posto e, Tommaso, il gradino più alto del podio.  Per la Categoria Giovanissime FF Laura Parlato dopo un girone con 1v 5s esce per le 64.


Spostandoci ora tra le Bambine troviamo Valeria Plutino, che dopo due gironi in sostanziale pareggio, supera lo scoglio del primo turno di diretta ed infine si arresta al 52° posto.  Venendo ora alla spada nella categoria Giovanissimi hanno disputato la gara Francesco Meneghini ed Emile Fusa. Entrambi non sono autori di due gironi particolarmente splendidi ed in diretta perdono entrambi per una manciata di stoccate piazzandosi rispettivamente 148° e 177°.
Nei Maschietti Edoardo Vaccari si porta a casa cinque vittorie nei due turni di girone ed in diretta perde per una sola stoccata l’accesso ai 64, terminando al 112° posto. I tre Ragazzi: Edoardo Erioli, Giuseppe Garito e Daniele Meana hanno prestazioni fotocopia: girone non perfetto ed in diretta si fermano per i 128: 154°, 171° e  203°.
Finito coi i maschi passiamo alle fanciulle. Nelle Giovanissime hanno tirato Maria Sofia Parolin, Ilaria Pasini e Costanza Rossettini. Come i loro compagni di sala si copiano la gara: tutte due vittorie in girone e poi escono per entrare nelle 64 e chiudono la gara ad una manciata di posizioni una dall’altra, rispettivamente, 101^, 106^ e 108^. Nelle Bambine Aurelia Arduini fa un bel girone, salta il primo turno di diretta, ma per un pelo non riesce a centrare l’accesso nelle 32, terminando così 40^.Per le Allieve sono scese in pedana Francesca di Bello ed Alison Rossetto. Entrambe dopo i gironi terminano la loro gara al primo turno di diretta, con Francesca al 146° posto e Alison al 139°. Nella prova delle Ragazze Anna Gramaticopolo, malgrado il non ottimo girone, riesce a saltare il primo assalto di eliminazione, ma al secondo si arresta chiudendo 118^.

Oltre ai Campionati Italiani di Riccione, c’è stata anche la Coppa Italia Nazionale ad Ancona che ha visto Paola De Boni sfiorare l’accesso tra le prime 32 nella spada per una sola stoccata, probabilmente la stessa che ha negato ad Andrea Buttazzi l’accesso alla fase ad eliminazione diretta nella gara di fioretto.


Meglio è andata alla squadra di fioretto femminile, composta da Giulia Quagliozzi, Margherita Gagliardi e Claudia Ferrara che sono riuscite a confermare la loro presenza nella serie A2.

Oggi sul Giornale di Vicenza